Brand Positioning – come rendere più visibile il nostro marchio

Condividi

Il marchio è la nostra identità, l’identità della nostra azienda (o del nostro sito, del nostro blog, e via dicendo. Non si parla soltanto di azienda o attività quando si parla di marchio; se lo si fa, oltre che per comodità di comunicazione, lo si fa anche perché, per le aziende, il concetto di marchio è ancor più importante) che non solo ci permette di emergere e distinguerci nel mercato in cui operiamo, ma anche di staccarci dalla concorrenza. Andiamo a vedere nei dettagli l’importanza, e come funziona, il brand positioning, ovvero come rendere ben visibile il nostro marchio.

brand positioning - come rendere visibile il nostro marchio
Brand positioning – come rendere visibile il nostro marchio?

Ma come facciamo ad ottenere i risultati delle grandi aziende con il nostro marchio? Cosa possiamo fare per crearci una clientela, promuovere i nostri prodotti e servizi? Il segreto sta nel posizionamento del marchio.

Leggi il nostro articolo sulla Brand Identity

Abbiamo creato una serie di linee guida per aiutarti a capire il processo di creazione di una Brand Identity

Brand positioning – Il posizionamento del marchio

Il brand positioning è strettamente legalo alla percezione del marchio nella mente del cliente, parte tutto da qui; per farla breve, se ad un consumatore chiedessimo “qual è il marchio top degli smartphone?”, è pacifico che risponderà “Apple”. Ecco, questo è il senso. Ma perché questi marchi hanno avuto cotanto successo, cos’ha spinto i consumatori a fotografarlo nella mente fino a quasi adorarlo (non vale soltanto per Apple, chiaramente. Ce ne sono tantissimi.)? Perché si è piazzato con questo straordinario successo nelle nostre menti?

brand positioning - rendere un marchio memorabile
Brand positioning – come rendere memorabile il nostro marchio

Longevità e fedeltà; è qui che arriveremo dopo un buon lavoro fatto con il brand positioning, o posizionamento del marchio. Il segreto sta nel capire il ruolo del nostro all’interno del mercato e convincere i clienti a percepirci nel modo giusto (pensiamo ad un paio di marchi diventati top grazie alla presenza su Amazon, ce ne sono parecchi, pensiamo a loro e sapremo cosa vuol dire tutto questo).

Quando ci mettiamo all’opera per il posizionamento, dobbiamo pensare in grande come se non ci fossero mezze misure; andiamo a scoprire i passi da fare per far sì che questo possa accadere.


1 – Il cliente

Prima di posizionare positivamente il marchio nella mente dei nostri clienti – o potenziali tali – dobbiamo comprenderli; è una questione emotiva, una strategia ben realizzata è atta a conoscere i desideri e le esigenze dei clienti, al fine di soddisfarli sotto ogni punto di vista. Quindi partiamo da queste domande:

  • Chi sono i nostri clienti
  • Cosa più interessa loro
  • Cosa possiamo fare, come marchio, per soddisfarli

Più comprendiamo i loro desideri più è facile diventare il loro marchio di riferimento. Facciamo un esempio con un nuovo e fortunatissimo brand di abbigliamento outdoor “Patagonia”: conoscono alla perfezione il proprio cliente, soggetto che ha a cuore l’attivismo ambientale, la natura, la vita all’aria aperta, ha collezionato più di 4 milioni di follower su Instagram divenendo un marchio davvero molto, molto popolare; questo perché consci dei propri clienti e dei loro desideri.

come costruire un marchio di successo
Brand positioning – come rendere visibile il nostro marchio

Possiamo utilizzare i social, una sezione dedicata ai sondaggi nel nostro sito e tanti altri modi creativi per conoscere i clienti; dobbiamo capire chi sono in modo da migliorare la percezione del nostro marchio.

2 – La nostra è una missione

Dopo aver identificato i clienti e compreso bisogni e desideri, dobbiamo passare a sviluppare lo scopo del nostro marchio; partiamo da quello che rende diverso il nostro marchio, stiliamo un elenco di aggettivi che enfatizzano chi siamo e selezioniamo i più forti.

La brand mission è questa: adesso dobbiamo guardare il nostro scalino, guardare la concorrenza per capire con chi abbiamo a che fare e come possiamo distinguerci, e capire dove vogliamo arrivare.

Leggi il nostro articolo sulla Brand Identity

Abbiamo creato una serie di linee guida per aiutarti a capire il processo di creazione di una Brand Identity

C’è un esempio che potrebbe far capire benissimo questo punto: nel lontano 2003, la storica azienda che più o meno tutti abbiamo amato nella nostra vita, la LEGO, stava rischiando quasi di chiudere i battenti (il periodo era quello in cui l’iPod era considerato il vero giocattolo); l’azienda si è guardata attorno, ha capito chi erano i loro attuali clienti, cosa volevano e sono partiti con l'”ispirare e sviluppare i costruttori del domani”. Da qui nascono Legoland, Lego Movie e l’espansione dei negozi LEGO al dettaglio; nell’arco di un decennio, dal 2003 al 2013, l’azienda ha triplicato le entrate e ad oggi il marchio è sempre più in auge. LEGO ha visto in che gradino si trovava, voleva tornare in cima al podio e ci è riuscita.

3 – Incarniamo il nostro marchio

Il posizionamento del marchio, o brand positioning, va oltre il sapere chi siamo e per chi lo stiamo facendo; dobbiamo arrivare a possederlo, dobbiamo credere nel nostro prodotto – o servizio – connettendoci allo scopo generale. Commercializzarci, in ogni modo ma in modo coerente (pubblicità, packaging, brochure, biglietti da visita. Tutto!) e questo aprirà la strada al posizionamento positivo del marchio, visto che i clienti avranno una comprensione chiara di chi siamo.

brand positioning - mission , value, vision
Brand positioning – Vision – mission – value

Creare grandi risorse di branding è un punto fondamentale; iniziamo da una tavolozza di colori, logo e sito web eccezionali, e concentriamoci sul diventare un marchio orientato a contenuti e relazioni. Facciamo un esempio: il blogging può aiutarci, visto com’è strutturato, ad entrare con i nostri clienti in un contesto di conversazione. Utilizziamolo, non solo con le parole ma anche con le immagini, per stabilire una connessione con i nostri clienti ad un livello più personale.

Diventiamo leader per mezzo di un ottimo Brand positioning

Com’è facile capire, il brand positioning è un aspetto fondamentale del successo di quest’ultimo; abbiamo preso in esame quelli che, a mio parere, sono i passaggi fondamentali quali comprensione dei clienti, la missione e l’incarnazione del marchio al fine che i nostri clienti abbiano una percezione positiva della nostra azienda. Adesso non resta altro che mettere in pratica tutti questi consigli.

Informazioni Autore

Salvatore Maniscalco

Designer, sviluppatore, creativo. Nel settore della comunicazione dal 2008, gestisce i progetti con l'entusiasmo del primo giorno. Appassionato di scrittura, lettura e musica. Contatti
DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo