Chi è Ibrahimovic? Gol, vita e statistiche del campione Svedese

Condividi

Il nuovo progetto editoriale di Emanuele Giulianelli, giornalista ed autore sportivo, è interamente dedicato al re del calcio Zlatan Ibrahimovic ed i suoi innumerevoli gol.

Il nuovo libro è attualmente in fase di sviluppo ed includerà interviste, aneddoti e la storia del campione Svedese, a partire dai suoi inizi al Malmo, fiino alla sua ultima, e recente, seconda esperienza Milanese.

Chi è ibrahimovic? gol e vita del campione svedese
Character design di Zlatan Ibrahimovic

Il nostro team si è occupato della realizzazione di un video di presentazione, oltre che della realizzazione di un’animazione realizzata in Adobe After effect.

il video – animazione realizzato per il progetto “chi è Ibrahimovic”

Vorresti un video o animazione personalizzata?

ti offriamo il miglior servizio a prezzi ridicoli. e se non ci credi puoi verificare contattandoci

Ma chi è Zlatan Ibrahimovich?

Considerato uno dei calciatori più forti al mondo, Zlatan Ibrahimovic nasce a Malmo il 3 ottobre 1981 da una famiglia di origini Croate (la madre, Jurka Gravic) e Jugoslave (il padre, Sefik Ibrahimovic).

Zlatan vive un’infanzia piuttosto movimentata e caratterizzata da povertà e risse in quel di Rosengard, sobborgo di Malmo, quartiere caratterizzato da una forte presenza di immigrati.


Dopo la separazione dei genitori, Zlatan ed il fratello Sapko (più grande di otto anni e morto nel 2014 per una malattia) vengono affidati al padre.

Carriera per club

Cresce nelle giovanili del Malmo BI. Da giovanissimo viene aggregato ai ragazzi più grandi di qualche anno nela formazione del Balkan.

In quella esperienza resta memorabile la partita disputata contro il Vellinge quando Ibrahimovic, sul risultato di 4 a 0 entra in campo e capovolge le sorti del match segnando ben 8 gol e regalando la vittoria per 8 a 5 alla sua squadra.

Ibrahimovic al Malmo – 16 gol

Nel 1995, a 13 anni, il Malmo FF intuisce le sue qualità e ne acquisisce il cartellino. Esordisce in Allsvenskan il 19 settembre del 1999 subentrando contro l’Halmstad, il 30 ottobre segna la sua prima rete in azzurro contro il Vastra Frolunda.

Ma è la successiva stagione che da il via alla sua carriera da goleador quando, dopo la retrocessione in Superettan, Ibrahimovic diventa titolare della portanda la sua squadra alla promozione in Allsvenskan a suon di gol, 12 in 26 partite.

Ibrahimovic Segna complessivamente 16 gol fino al 2001 quando, su indicazione dell’osservatore John Steen Olsen, viene acquistato dall’Ajax per circa 7 milioni di euro. Diviene, tra le altre cose, l’acquisto più alto della storia del club.

Ibrahimovic all’Ajax – 35 gol

Sotto la guida di Beenhakker non si distingue più di tanto, ma nella successiva guida tecnica sotto le direttive di Koeman esplode lo Zlatan Ibrahimovic che tutti conosciamo, dato che in quella stagione segna 8 gol, tra i quali resta memorabile il golden gol contro l’Utrecht.

Chiude la carriera Olandese disputando 106 partite e segnando 46 gol. Con la maglia dell’Ajax vince due campionati, una coppa e una supercoppa.

Ibrahimovic alla Juventus – 23 gol

Nel 2004 viene acquistato dalla Juventus per una cifra che si aggira intorno ai 16 milioni di euro, dove si rende decisivo per la conquista del 28esimo titolo bianconero che verrà poi revocato in seguito all’inchiesta di calciopoli.

In bianconero, ovviamente, diventa subito decisivo segnando gol importanti come la doppietta alla Fiorentina e la tripletta al Lecce. Si rende anche protagonista di alcune vicende caratteriali come la famosa testata a Mihajlovic in Juventus Inter 0 – 1 del 20/04/2005.

Il primo anno alla Juventus colleziona 16 reti in 35 presenze in campionato ed il suo secondo anno in bianconero risulta più scialbo; Ibrahimovic segna in totale 10 gol, di cui 7 in campionato e 3 nella fase a gironi dell Champions League. Vince comunque il suo secondo titolo Torinese, che venne poi assegnato all’Inter a causa di calciopoli.

ibrahimovic all'inter
Zlatan Ibrahimovic e Jose Mourinho nel loro periodo Interista

Ibrahimovic all’Inter – 57 gol

A seguito delle ripetute vicende giudiziarie che colpiscono il club bianconero passa all’Inter il 10/08/2006 per una cifra pari a 24,8 milioni di euro. Con il club Milanese vince tre campionati in altrettante stagioni. Vince la supercoppa Italiana e si rende subito protagonista nella stagione 2006 2007 dove conquista lo scudetto con cinque giornate di anticipo e 97 punti in totale. Nell’aprile del 2007 è operato per una infiammazione all’adduttore destro.

Nella stagione successiva continua a confermarsi punto di forza del club nerazzurro ; continua la sue serie regolare di gol in campionato ed arrivano anche i gol in Champions League contro il PSV, dove Ibrahimovic si rende protagonista di una doppietta.

È assente per circa un mese dai campi da gioco per un lieve infortunio ma si rende subito protagonista al suo ritorno segnando una doppietta contro il Parma, nell’ultima di campionato, che regala la vittoria del titolo alla squadra Milanese e la retrocessione del club Ducale. Nella sua terza stagione riceve l’Oscar del calcio, vince un ulteriore scudetto e vince anche la classifica capocannonieri segnando 25 reti in 35 partite.

Ibrahimovic al Barcellona – 16 gol

In blaugrana Zlatana Ibrahimovic passa il 27 luglio del 2009 per ben 49 milioni di euro più il cartellino di Samuel Eto’o. Il prezzo del camerunense era valutato intorno ai 20 milioni.

A Barcellona non passa un’annatta particolarmente felice, soprattutto per via di alcune incomprensioni con Pep Guardiola. Nonostante le vicende personali riesce a conquistare titoli anche in Spagna, dove vince campionato, supercoppa di spagna, supercoppa Uefa e mondiale per club.

Ibrahimovic al Milan – prima esperienza – 42 gol

Ibrahimovic termina la sua esperienza in blaugrana collezionando complessivamente 22 gol in 46 presenze. Il 28/08/2010 torna a Milano, stavolta sponda rossonera, dove viene ceduto in prestito con opzione di acquisto fissata a 24 milioni, firmando un contratto quadriennale.

Fa il suo esordio l’11/09/2010 nella partita contro il Cesena neopromosso. Il Milan perde 2 a 0 in casa e Zlatan fallisce un rigore. I primi gol di Ibrahimovic in rossonero arrivano in Champions League, contro l’Auxerre, mentre la sua prima rete in campionato con la maglia del Milan arriva 7 giorni dopo, nella partita contro la Lazio giocata all’Olimpico e pareggiata per 1 a 1.

Mostra un grande affiatamento, specialmente con alcuni compagni di reparto come Robinho e Boateng. Anche con il Milan vince lo scudetto, a due giornate dal termine della stagione i rossoneri pareggiano all’Olimpico contro la Roma aggiudicandosi il titolo di Campioni d’Italia. La sua prima stagione al Milan si conclude con 21 reti in 41 presenze, divenendo il capocannoniere stagionale della squadra.

Viene riscattato dal Barcellona per la cifra pattuita di 24 milioni. Si rende protagonista, il 6 agosto 2011, di una rete che sancisce la vittoria per 2 a 1 sull’Inter con la conquista della Supercoppa Italiana.

Inserito nella miglior squadra dell’anno come miglior calciatore assoluto della stagione al Gran Galà del calcio 2011, termina la stagione con 35 reti in 44 gare, di cui 28 in campionato vincendo anche il titolo di capocannoniere della Serie A. Totalizza, complessivamente, 56 reti in 85 partite nella sua prima esperienza al Milan vincendo uno scudetto ed una Supercoppa Italiana prima di passare al PSG.

Ibrahimovic al Paris Saint-Germain – 113 gol

Non poteva mancare l’esperienza Parigina per il re del calcio che, a 30 anni, passa al PSG firmando un triennale da 14 milioni di euro stagionali, divenendo il calciatore più pagato della ligue 1 ed il secondo più pagato al mondo, subito dopo Samuel Eto’o.

A Parigi esordisce l’11 agosto contro il Lorient, in una partita disputata al Parco dei principi terminata 2 a 2 , dove mette a segno una doppietta. Il suo esordio in Champions con la maglia del PSG avviene, invece, nella partita vinta contro la Dinamo Kiev per 4 a 1, dove mette a segno la prima delle quattro reti. Termina la stagione vincendo non solo il titolo di capocannoniere con ben 35 reti messe a segno, ma si aggiudica anche il premio come miglior giocatore della Ligue 1 e di miglior assist man in Champions.

Le successive stagioni a Parigi si susseguono a suo di gol e vittorie ; nella stagione 2013-14 vince la Supercoppa di Francia, la Coupe de la Ligue e la Ligue 1 chiudendo con 41 reti in 46 partite. La stagione 2014-15 si aggiudica nuovamente la Supercoppa di Francia mettendo a segno una doppietta nella partita contro il Guingamp. Vince anche la Coupe de la Ligue e la terza Ligue 1 consecutiva grazie alla vittoria sul Montpellier per 2 a 1.

La sua quarta stagione a Parigi è un susseguirsi di vittorie ; si aggiudica nuovamente la Supercoppa di Francia, la Coupe de la Ligue e diviene il quattordicesimo calciatore a raggiungere le 50 reti messe a segno in competizioni europee. Vince la Coupe de France e la quarta Ligue 1 di fila segnando 38 reti e fissando il suo nuovo record personale con la maglia del PSG.

Ibrahimovic al Manchester United – 17 gol

A 34 anni, il 1° luglio del 2016, passa dal PSG al Manchester UTD. La premier sembra essere casa sua ; esordisce il 7 agosto e risulta decisivo segnando il gol vittoria per 2 a 1 sul Leicester nella Supercoppa di Inghilterra. Segna anche contro il Bournemouth dove fa il suo esordio in Premier League.

Vince il suo secondo titolo Inglese il 26/02/2017, aggiudicandosi la Coppa di Lega contro il Southampton e realizzando una doppietta. Si rompe successivamente il legamento crociato e termina la stagione con uno spiacevole infortunio.

ibrahimovic ai la galaxy
Ibrahimovic esulta dopo un suo spettacolare gol in esordio nel derby contro i Los Angeles FC

Ibrahimovic a Los Angeles – L.A. Galaxy – 52 gol

Dopo aver rescisso il contratto con il Manchester UTD, il 23/03/2018 passa ai L.A. Galaxy facendo il suo esordio nel derby contro il Los Angeles FC, mettendo a segno una doppietta che farà recuperare la squadra dal 1 a 3 alla vittoria finale per 4 a 3, segnando tra l’altro un gol eccezionale votato come il più bel gol nella storia della MLS. La stagione termina, ovviamente, a suon di gol, collezionando 22 reti in 27 gare disputate nonostante la settima posizione finale della squadra che non gli permetterà di accedere ai playoff.

Zlatan firma un nuovo contratto con i L.A. Galaxy, divenendone il capitano e totalizzando ulteriori 30 reti in 29 presenze. La carriera Americana di Ibrahimovic finisce il 13/11/2019 ed il 27 del mese successivo trova un accordo con il Milan, firmando un contratto di sei mesi con opzione di rinnovo.

Milan – seconda esperienza – 20 gol

La seconda esperienza in rossonero per Ibrahimovic inizia il 6/01/2020, quando esordisce nel pareggio casalingo contro la Sampdoria. Realizza il suo primo gol del “ritorno” nella gara successiva contro il Cagliari, regalando il successo ai rossoneri.

Ibrahimovic risulta, ovviamente, determinante per la risalita in classifica del club Milanese, portando la squadra a ridosso della zona Europea dopo un inizio di stagione decisamente deludente.

Rinnova il contratto il 31/08/2020, annunciando il ritorno al numero 11 avuto nella sua prima esperienza in rossonero.

Statistiche per Squadra

anno
squadra
presenze (reti)
1999/2001
2001/2004
2004/2006
2006/2009
2009/2010
2010/2012
2012/2016
2016/2018
2018/2019
2020
chi è ibrahimovic - malmo logoMalmo FF
ajax logoAjax
chi è ibrahimovic - juve logoJuventus
inter logoInter
chi è ibrahimovic - barcellona logoBarcellona
milan logoMilan
chi è ibrahimovic - psg logoParis Saint-Germain
manchester logoManchester UTD
chi è ibrahimovic - LA Galaxy logoLA Galaxy
chi è ibrahimovic - milan logoMilan
40 (16)
74 (35)
70 (23)
88 (57)
29 (16)
61 (42)
122 (113)
33 (17)
56 (52)
25 (20)

DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo