Come creare un sito con WordPress – guida completa step dopo step.

Condividi

Quindi hai deciso di creare un sito web e ti stai chiedendo come creare un sito con wordpress? Bene, segui questa guida e avrai sicuramente le idee più chiare.

Come creare un sito con wordpress
La seguente guida ti aiuterà a creare il tuo sito WordPress, guidandoti dall’inizio alla fine.

Il software open source WordPress (WordPress.org), in gran parte gratuito che consente a chiunque – indipendentemente da abilità o talento – la realizzazione di un sito web WordPress, con oltre il 35% dei siti che vanno avanti grazie alla sua tecnologia è il più antico, affidabile e utilizzato costruttore di siti web in circolazione.

Per quanto amatoriale sia, la sua vasta gamma di capacità e la flessibilità attirano utenti di livello avanzato ed aziende di fama mondiale (Sony o Disney, per citarne un paio). Vediamo dunque come creare un sito con wordpress ed i relativi steps da seguire.

Si tratta sì di una piattaforma adatta ai non sviluppatori, ma iniziare comporta anche il dover imboccare una curva di apprendimento; nessuna paura, ti aiuteremo passo passo nella realizzazione del tuo sito web WordPress. Se sei pronto, mettiti comodo e iniziamo!

Come creare un sito web in WordPress: i passaggi

  1. Il contenuto del nostro sito web
  2. Registrazione di dominio e hosting
  3. Installazione piattaforma WordPress
  4. Configurazione del sito web
  5. Personalizzazione design WordPress
  6. Avviare la nostra creatura, il nostro sito web finito

Questi i sei passaggi per creare il nostro sito web in WordPress e, di seguito, andremo a scoprire i vari passaggi uno ad uno, dalla creazione del contenuto fino al lancio del nostro sito web finito.


Passaggio 1: il contenuto

WordPress è un sistema di gestione dei contenuti – che possiamo quindi modificare in qualsiasi momento, anche quando il nostro sito è già online – ma è sempre meglio avere già in mano dei contenuti; questo semplificherà la costruzione del sito, dandoci un’idea di cosa diventerà in un secondo momento. Al tempo stesso andiamo a creare una sorta di mappa del sito, con numero di pagine e il loro obiettivo (come la home page o la pagina contatti ad esempio. Oppure se avrai bisogno di una pagina “negozio“, di un blog, eccetera).

Di seguito alcuni contenuti comuni:

  • Logo e branding, con tipografia e colori del marchio
  • Media (che racchiude icone, video, illustrazioni, fotografia)
  • Contenuto scrittura (titoli, sottotitolo, click to action e altri pulsanti, testo del corpo)

Adesso è il momento di scegliere il nostro logo, tenendo bene a mente che il suddetto è una parte fondamentale del nostro sito; ne è la carta d’identità, il nostro marchio distintivo. Puoi crearlo, attingendo magari dal web (attingere, non copiare, mi raccomando. Possiamo, ad esempio, utilizzare foto d’archivio e icone), oppure rivolgendoci a professionisti.

Hai bisogno di un Sito E-commerce professionale?

È facile scaricare dei kit gratuiti, che però non saranno mai perfettamente complementari con il nostro design, ma soprattutto con la nostra Brand Image. Lascia che il tuo prossimo Sito web, e-commerce o WordPress sia memorabile e mai più monotono e scontato! Il tuo Brand è la parte più importante del tuo business.

A partire da soli € 0,99 !

Passaggio 2: registrare dominio e hosting

Il dominio non è altro che l’indirizzo unico grazie al quale gli utenti entreranno nel nostro sito web, WordPress in questo caso. Questo dovrebbe essere sostanzialmente semplice; pensa, ad esempio, al nome che hai scelto per la tua azienda (o al tuo nome, se sei un individuo).

Dobbiamo anche proteggere l’hosting (server che memorizza i file del nostro sito web); sono tante le piattaforme di hosting che forniscono, come parte del loro servizio, la registrazione del dominio. Presta attenzione, quando stai scegliendo il tuo hosting, se questi supporta WordPress (tra le altre cose. Guarda anche i limiti di archiviazione dei dati e la larghezza di banda). Nella maggior parte dei casi dovrai pagare dominio e hosting.

Passaggio 3: installazione WordPress

Arriva il bello. Il terzo passaggio su come creare un sito con wordpress riguarda l’installazione. Prendendo come esempio Bluehost, nota piattaforma di hosting, nella scheda “i miei siti” posta sulla dashboard, selezionando “aggiungi sito” ci verrà chiesto di installare appunto WordPress. Questo di Bluehost è un esempio, naturalmente, quindi è bene che prestiate attenzione alle istruzioni fornite dal servizio a cui vi state affidando, senza dimenticare di verificare che quest’ultimo si integri facilmente con WP.

creare un sito wordpress
Un esempio della procedura di installazione WordPress dal sito bluehost

Dopo aver capito come installare WordPress, una volta installato clicca su accedi tramite il logo di WP (puoi farlo anche dalla scheda “i miei siti”) e accederai a WordPress; qui, nella barra laterale scura di sinistra, troverai le varie voci del menu. Andiamo ad esaminare quelli più rilevanti:

come creare un sito con wordpress
Immagine della home page di WordPress

La Dashboard

Dashboard (Bacheca): si tratta dell’hub generale di WordPress per la gestione e la visualizzazione del nostro sito web; vi possiamo trovare azioni dettagliate, registro dei contenuti correnti e consigli per le funzionalità aggiuntive

Gli articoli

Articoli: dove possiamo creare e gestire le pagine del nostro sito wordpress

Media

Media: la nostra libreria multimediale, in cui sono archiviati tutti i nostri video e le immagini

Le pagine

Pagine: dove possiamo aggiungere e gestire le pagine del nostro sito web

I commenti

Commenti: sezione in cui è possibile moderare, rispondere e gestire i commenti (se questi sono abilitati).

Aspetto

Aspetto: il nostro hub per la modifica dell’aspetto del nostro sito, in cui troveremo, tra gli altri

  • Temi: sfogliare ed installare temi premium e gratuiti
  • Personalizza: in cui è possibile cambiare lo stile del tema da noi scelto; altri elementi del sottomenu possono essere da qui modificati.

I plugin

Plugin: un’interessantissima sezione dove possiamo gestire, appunto, i plugin del nostro sito; l’integrazione con software di terze parti che portano, al nostro sito, una serie infinita di specifiche e funzionalità aggiuntive

Utenti

Utenti: qui possiamo gestire la nostra utenza (nome utente, password, eccetera), visualizzare e gestire gli altri utenti e decidere il loro livello di accesso al pannello WordPress (funzione utile, ad esempio, quando vogliamo che fosse un’altra persona a scrivere gli articoli del nostro blog e al quale decidiamo di non concedere i privilegi di amministratore)

Impostazioni

Impostazioni: dove possiamo gestire le specifiche opzioni per il nostro sito web.

Passaggio 4: impostiamo il nostro sito web WordPress

E siamo al quarto step di questa mini guida su come creare un sito con wordpress. Anche se WP ci offre alcuni contenuti base dai quali iniziare (visualizzabili nella scheda “Pagine”), utile per capire come sono costruiti gli elementi della pagina, è meglio partire da una lavagna vuota: dalla scheda “Pagine”, selezioniamo tutte quelle già esistenti, mettendo il segno di spunta, e spostiamole nel “Cestino”.

Abbiamo due modalità per la configurazione del nostro sito: possiamo scegliere se crearlo da zero, oppure utilizzare un modello; la prima scelta richiederebbe competenze tecniche – quindi conoscenza del codice – e andrebbe oltre questo articolo, ma lo tratteremo, seppur brevemente, in modo che possiamo comprendere e soppesare le nostre scelte.

Costruzione del nostro sito WordPress da zero

Anche qui, come per il logo, ci troviamo nella posizione in cui siamo obbligati (nel caso non sapessimo dove mettere le mani) a rivolgerci a dei professionisti (se non vogliamo, o non possiamo rivolgerci ad un esperto, oppure non sappiamo da dove cominciare, possiamo saltare questa sezione e passare alla successiva).

Per cominciare, dobbiamo configurare le pagine e aggiungere i vari contenuti: questo possiamo farlo su “Pagine” > “Aggiungi nuovo”; da qui verremo indirizzati all’editor di pagine WordPress.

creare un sito wordpress
Immagine dell’editor pagine di WordPress

Abbiamo a disposizione due versioni dell’editor: “visuale” e “codice” (possiamo gestire, a nostro piacimento, le sezioni suddette tramite i “tre puntini” del menu che troviamo in alto a destra della pagina: qui si aprirà una tendina in cui potremo scegliere se adottare visuale o codice).

Visuale

Qui possiamo modificare un’anteprima in tempo reale della nostra pagina; possiamo copiare e incollare il testo nell’area di disegno principale, utilizzando la barra degli strumenti posta sopra per modellarlo (come in un programma di elaborazione testi), e con il pulsante “aggiungi media” posto sopra la barra degli strumenti, possiamo aggiungere video e/o foto dalla nostra libreria multimediale.

Editor del codice

Qui lavoriamo con il codice sul quale si basa la nostra pagina; è vero, l’editor visuale ci offre strumenti per arricchire lo stile e l’organizzazione del nostro sito ma, se non vogliamo che questo appaia come un documento Word, dobbiamo conoscere il linguaggio di formattazione e codice per creare un sito quantomeno accettabile, con aspetto e funzioni più sofisticate, per questo motivo sconsiglio di intraprendere questo percorso a coloro che non conoscono questo linguaggio e che non vogliono – o possono – ingaggiare un esperto.

I temi forniscono layout, combinazione colori e scelta caratteri, forme, eccetera per il nostro sito; in buona sostanza il marchio. Qui possiamo scegliere tra uno dei tanti temi preimpostati offerti da WordPress oppure rivolgerci ad un designer ma, in entrambi i casi, non dimentichiamo che costruzione e layout della pagina devono passare per le mani di uno sviluppatore.

Il team di Designtegrator può offrire tutto a prezzi davvero stracciati; così non dovrai richiedere due preventivi e due lavori, ma un lavoro ad un solo costo super accessibile!

Dopo aver caricato e disposto i contenuti a nostro piacimento andiamo su “Aspetto” > “Temi”; qui possiamo visualizzare i temi installati e attivarli facendo clic sul pulsante corrispondente – passando col mouse sulla miniatura – Nulla parte superiore dello schermo, cliccando sul pulsante temi di WordPress.org, possiamo sfogliare e installare nuovi temi.

Le opzioni, seppur limitate, alle quali accediamo da “Aspetto” > “Personalizza”, ci consentono di modificare il tema desiderato: tipografia, colore, layout.

Costruzione del nostro sito WordPress da un modello

Se siamo alle prime armi e non sappiamo, praticamente, da dove iniziare o dove mettere le mani, partiamo da un modello e iniziamo la costruzione del nostro sito da qui; quello che ci serve è un plugin (uno strumento da installare per estendere le capacità di WordPress. Quest’ultimo, essendo open source, ha visto contribuire negli anni molti sviluppatori, i quali hanno creato le proprie integrazioni al fine di renderlo più semplice, o per inserire determinate funzionalità al sito).

Andiamo su “Plugin” > “Aggiungi nuovo”; da qui, per mezzo della barra di ricerca, inseriamo termini quali “modelli”, “template”, “starter site”, “siti per principianti”. Prendiamo come esempio il plugin “Web Elementor”. Premiamo sul pulsante “Installa” e rechiamoci su “Plugin” > “Plugin installati”. Scrolliamo verso il basso, troviamo il nostro nuovo plugin e clicchiamo sul collegamento. Da qui arriveremo alla visualizzazione di modelli, gratuiti e premium, da sfogliare e scegliere.

Adesso cerchiamo di far interagire modello scelto e contenuto del nostro sito, mi spiego meglio: se il nostro contenuto è ricco di testo non iniziamo con qualcosa basato su immagini, come un modello di portfolio artistico. Una volta scelto quello che fa per noi , selezioniamolo e scegliamo “importa sito completo”; non appena completata la procedura avremo un sito web completo su cui lavorare, finalmente.

Passaggio 5: personalizzare il design di WordPress

Da qui in poi andremo avanti come se avessimo scelto un modello su cui partire.

wordpress elementor

Per personalizzare andiamo su “Pages”, selezioniamo la pagina e clicchiamo su “Modifica con Elementor”.

Modifichiamo il tema WordPress

Nella barra laterale vedremo un menu di strumenti e un’anteprima in tempo reale della nostra pagina, direttamente modificabile. Iniziamo dal tema.

In alto a sinistra della barra laterale clicchiamo sull’icona a forma di hamburger e scegliamo “Impostazioni sito”; in “Stile tema” abbiamo quattro opzioni: “Immagini”, “Tipografia”, “Pulsanti”, “Campi modulo”. Cliccando su uno di questi, in base alle linee guida del marchio visivo, visualizzeremo le opzioni di stile per ogni elemento del tema; nella sezione “Tipografia”, ad esempio, possiamo modificare dimensione, carattere, colore, eccetera. Invece che modificare singolarmente ciascuna casella di testo, possiamo farlo per tutti i livelli di intestazione dell’intero sito web.

Impostiamo logo e identità del sito

Barra laterale, andiamo su “Impostazioni sito” > “Identità sito”; da qui possiamo impostare nome e descrizione del sito, sostituire il logo con uno che possediamo, o a nostro piacimento, e aggiungere una favicon. Una volta finito, premiamo il pulsante “indietro” nella barra laterale e chiudiamo le “Impostazioni sito”.

Come eliminare, modificare o aggiungere le sezioni di pagina

Le varie pagine sono costruite su di una griglia, con ogni sezione che organizza i vari elementi del sito (o widget) in un numero invisibile di colonne; passando il mouse su ognuna di queste sezioni, nella parte superiore, visualizzeremo una scheda blu con tre icone:

wordpress icone
  • L’icona “+” ci permette di aggiungere una sezione su quella presente; ci verrà chiesto di scegliere il numero di colonne e sarà possibile trasferire i vari widget dalla barra laterale all’attuale sezione
  • L’icona centrale “Griglia” mostrerà le proprietà per l’intera sezione nella barra laterale
    • Layout: qui possiamo modificare allineamento e spaziatura di tutti gli elementi presenti nella sezione
    • Su Stile possiamo modificare l’immagine di sfondo e altri temi specifici per la sezione in questione
  • L’icona “X” cancella la sezione

Modificare media e copia del sito web

Passando con il mouse sugli elementi nell’anteprima dal vivo, possiamo notare la comparsa di caselle che ciinformano della possibile modifica; selezionando, e trascinando gli elementi, possiamo spostarli all’interno della loro sezione sulla griglia.

La selezione di un elemento, nella barra laterale, farà comparire anche le sue proprietà di cui è possibile modificarne il contenuto; ogni widget ha le sue proprietà specifiche, separate dalle schede “Contenuto” e “Stile”. Se vogliamo eliminare gli elementi, tasto destro e selezioniamo elimina.

Se desideriamo modificare un’immagine, selezioniamo quella desiderata. Rechiamoci nella barra laterale e facciamo clic su “Scegli immagine”; a questo punto si aprirà la finestra di dialogo “Inserisci Media”. Scegliamo la scheda “Carica file” e vi trasciniamo dentro l’immagine selezionata (così facendo sarà all’interno della nostra libreria multimediale); sul lato destro possiamo apportare le modifiche che desideriamo e, al termine, premiamo “Inserisci media” in basso a destra.

Queste sono, essenzialmente, le basi per poter lavorare con i contenuti in tutte le pagine del nostro sito web; non dimentichiamo di salvare i progressi, cliccando “Aggiorna” nella parte inferiore della barra laterale. Se desideriamo visualizzare l’anteprima del nostro sito per intero, dal pannello admin clicchiamo su “Dashboard” e “Visualizza il tuo sito”.

Passaggio 6: Avviamo il nostro sito WordPress finito

wordpress installato

Dopo aver modificato il contenuto ed installato eventuali plugin, sei pronto per lanciare sulla rete il tuo nuovo sito web WordPress, premendo il pulsante “Avvia il tuo sito”.

WordPress è una piattaforma economica e popolare, utilizzata sia da principianti che dalle grandi aziende; per quanto sia di facile accesso e utilizzo, ci vuole tempo – come in ogni cosa del resto – e pratica per abituarcisi. Una volta acquisite le basi, il consiglio è quello di sfruttarne tutta la flessibilità, al fine di apportare funzionalità sempre più avanzate al nostro sito web.

Informazioni Autore

Salvatore Maniscalco

Designer, sviluppatore, creativo. Nel settore della comunicazione dal 2008, gestisce i progetti con l'entusiasmo del primo giorno. Appassionato di scrittura, lettura e musica. Contatti
DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo