Come spaziare le lettere nel modo giusto

Condividi

Come spaziare le lettere – heading e tipografia

Come spaziare le lettere? Come utilizzare i titoli in maniera appropriata? Una delle fasi più importanti di un lavoro grafico è sicuramente la tipografia, dall’utilizzo delle parole alla scelta del font. Aspetto non da trascurare è quello della spaziatura tra le lettere (aggiunta e rimozione dello spazio) e di seguito, nella nostra guida, andremo a scoprire come farlo nel modo più giusto possibile.

Come spaziare le lettere?

La spaziatura, naturalmente, influisce su tutta la riga di testo e non va confusa con il regolare lo spazio tra due singole lettere, processo chiamato crenatura (che nei CSS attualmente non si può applicare). Quello che noi dobbiamo tenere a mente è che lo scopo principale dei caratteri è quello che deve essere adattato all’ambiente circostante.

Manteniamo equità

Un testo deve essere distinguibile e di facile lettura e a tal fine bisogna tenere a mente diversi fattori come dimensione e scelta del carattere, spazio tra le lettere (non rendiamo troppo grande nè troppo piccola la distanza, cerchiamo di non abusarne anche se crediamo che il testo sia venuto fuori bene), lunghezza del paragrafo, eccetera.

Anche utilizzando caratteri ben progettati può capitare che su scale più grandi ci sia uno sbilanciamento tra le lettere, problema risolvibile diminuendo o aumentando il volume di spazio tra le lettere. Diciamo che non esiste una regola ben precisa riguardo la distinzione e ogni carattere richiede un approccio individuale.

L’ispirazione è sempre attuale

Se non hai idea di come fare e nessun consiglio ti soddisfa, dai un’occhiata a qualche logo (più o meno famoso); sono certo troverai lì più d’una fonte di ispirazione.


C’è da sottolineare una regola non scritta non solo nell’ambito tipografico (a tal proposito esiste una citazione del tipografo Frederic Goudy: “Chiunque utilizzi lo spazio nelle minuscole è una capra”) ma anche nel web design, ed è quella di utilizzare il letter – space soltanto nei caratteri maiuscoli e mai nelle minuscole. Anch’io quando iniziai sconoscevo totalmente questa “regola”, che ho comunque applicato sin dall’inizio.

Gli heading

Come un po’ per tutto oramai, anche per lo spazio tra le lettere esistono in giro molteplici linee guida; personalmente trovo che con le indicazioni che elencherò di seguito dovresti trovare riscontri positivi con la maggior parte dei caratteri più popolari:

  • H1 – 96 px – -1,5%
  • H2 – 60 px – -0,5%
  • H3 – 48 px – 0%
  • H4 – 34 px – 0,25%
  • H5 – 24 px – 0%
  • H6 – 20 px – 0,15%
  • Sottotitolo – 16 px – 0,15%

Se lavori invece sui dispositivi mobili o sulle app, oppure hai intenzione di farlo, può venirti incontro il Material Design predefinito e le linee guida di Apple; hanno dalla loro caratteri ordinati e ben bilanciati che ti porteranno ad un notevole risparmio di tempo ed energie.

Informazioni Autore

Maniscalco Filippo

Blogger, copywriter, project manager. Propositivo e dedito al lavoro, gestisce ogni progetto con passione e dedizione. Appassionato di lettura, scrittura e musica. contatti
DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo