Creare banner pubblicitari: i migliori suggerimenti per ottenere più clic

Condividi

Se il nostro obiettivo è quello di aumentare il nostro traffico online tramite i banner pubblicitari, ma non siamo contenti dei clic generati oppure ci stiamo affacciando adesso a questo mondo, la cosa migliore da fare è creare un design per i nostri banner che porterà gli utenti a generare più clic. La progettazione dei banner si lega alla creazione sistematica di banner pubblicitari efficaci mediante un’applicazione certosina delle linee guida di progettazione base.

Nelle righe che seguiranno troveremo tutte le informazioni necessarie atte a creare un design di successo per i nostri banner.

Cos’è il design del banner web?

E’ tra le forme più remunerative di marketing utilizzate nel mondo digitale e consiste nel creare banner pubblicitari più cliccabili possibile. Disponibili in ogni forma e dimensione, i banner ads (ci imbatteremo spesso in questo temine, “ads”, che si traduce in pubblicitario) sono immagini dentro pagine web destinate a mostrare un prodotto, un marchio o un servizio, che collegano al sito web dell’inserzionista.

Come si progettano degli ottimi banner pubblicitari?

Come creare quindi banner che portino ad un ottimo ritorno in termini di clic? Di seguito riportiamo una serie di suggerimenti e linee guida generali per la progettazione di banner ads:

1 – Utilizziamo le dimensioni dei banner standard più efficaci

Stando alle linee guida di Google ADsense, quelle di seguito sono le dimensioni standard per un banner di successo:


  • 728 x 90 px – Leaderboard
  • 300 x 600 px – Mezza pagina
  • 300 x 250 px – Rettangolo medio
  • 336 x 280 px – Rettangolo grande
dimensioni banner standard
Le dimensioni standard, più utilizzate, dei banner

2 – Manteniamo la gerarchia

Innanzitutto, ricordiamoci di posizionare correttamente i nostri banner, acquistiamo dunque uno spazio web in cui il nostro lavoro sarà vicino al contenuto di una pagina. Questo tipo di design (destinato ai banner pubblicitari) si basa sul corretto equilibrio all’interno di ogni singolo annuncio, quindi teniamo sempre una netta gerarchia. I banner pubblicitari che risultano efficaci sono destinati alla valorizzazione e all’aumento della consapevolezza del marchio, indirizzando il traffico al nostro sito web. I componenti di base sono:

Il logo della nostra azienda

Il logo deve esserci, deve dare consapevolezza al marchio. Assicuriamoci che sia abbastanza dominante, non tanto quanto l’invito all’azione o la proposta di valore (ne parleremo sotto) comunque.

La proposta di valore

Questa mette in evidenza ciò che offriamo, prodotto o servizio che sia, richiamando l’attenzione per mezzo di offerte o prezzi interessanti. Pensiamo a frasi come “offerta limitata”, “i primi 50 clienti”, frasi che dovrebbero occupare più spazio nell’annuncio ed apparire, prima di ogni altra cosa, ai clienti o potenziali tali.

Invito all’azione

L’invito all’azione (o chiamata all’azione o “CTA”, call to action) è quel pulsante o quella porzione di testo che invita gli utenti ad effettuare il clic; degli ottimi esempi potrebbero essere “Guarda ora”, “Ulteriori informazioni”, eccetera. Questo dovrebbe essere il cardine dell’annuncio, sul quale focalizzarci particolarmente e far in modo che l’attenzione dell’utente si focalizzasse su di esso.

3 – Manteniamolo semplice

banner semplice

Cerchiamo di mantenere semplicità nelle immagini e nei contenuti. Probabilmente, l’utente guarderà soltanto per un secondo il nostro banner.

4 – Utilizziamo i pulsanti nel modo appropriato

In base al tipo di banner, i pulsanti aumenteranno la percentuale di clic (CTR, Clic to Reaction) del nostro annuncio; se fosse nostra intenzione utilizzarli inseriamoli in basso a destra, preferibilmente utilizzando colori contrastanti ma senza dimenticare di avere gusto nella scelta di questi ultimi. E soprattutto, manteniamoli sempre coerenti in tutta la serie (eventuale) dei nostri ads.

5 – Una cornice definita

Gli occhi delle persone sono attratti da un soggetto all’interno della cornice; i banner efficaci solitamente vantano una cornice definita, con la grafica estesa fino ai bordi. Se il nostro annuncio fosse bianco sarebbe preferibile inserire un bordo grigio di 1 pixel attorno ad esso.

6 – Rendiamo leggibile il testo

Da fare

Cerchiamo di fare in modo che titoli e corpo del testo testo abbiano diverse dimensioni. Tutta la copia dovrebbe essere di quattro o meno righe.

Da evitare

Utilizzo di caratteri corsivi/script, caratteri con spessore estremamente ridotto, tutto caps oppure dimensioni inferiori a 10 pt (a meno che non sia un disclaimer o un copyright).

7 – Usiamo l’animazione

creare banner animati

Gli annunci animati, solitamente superano gli annunci statici e possono aiutarci fortemente nella progettazione di banner per il nostro sito web; assicuriamoci soltanto che non distraggano dal messaggio che vogliamo trasmettere. Utilizziamo animazioni semplici con un massimo di 15 secondi di durata, assicurandoci che non si ripetano per più di tre volte. Prendiamo inoltre in considerazione l’idea dell’ultimo fotogramma, rendendolo un chiaro invito all’azione.

8 – Coerenza con il marchio

Il banner si collegherà ad una pagina di destinazione che include la nostra offerta; assicuriamoci quindi che l’annuncio corrisponda al marchio e alla pagina di destinazione in modo da non far confusione tra i potenziali clienti.

9 – Un senso di urgenza

Per mezzo di colori audaci e contrastanti, instilliamo un senso di urgenza visiva al testo. Ricordiamo che i banner non sono sempre pensati per essere sottili.

10 – Immagini: usiamole bene e solo quando servono

scegliamo le giuste immagini

Cerchiamo di scegliere grafiche e immagini pertinenti, atte a valorizzare il nostro messaggio e che siano direttamente connesse al nostro prodotto/servizio. Niente di astratto.

Se non abbiamo le possibilità per foto professionali acquistiamo una licenza foto stock. Ce ne sono a milioni e in altissima qualità. Oppure possiamo optare per illustrazioni e grafiche originali create da un professionista.

Ricordiamoci che non è sempre necessario utilizzare immagini nel nostro banner; un buon testo e una buona tipografia possono offrirci degli ottimi risultati, altrettanto efficaci.

11 – Scegliamo i colori appropriati

creare banner palette colori

Ogni colore ha un’associazione diversa ed è importante capire che tipo di emozioni vogliamo suscitare sull’utenza; il colore sarà la prima cosa che il visitatore noterà nel nostro banner.

Sono soggettivi e hanno associazioni diverse in diverse culture; Studiamo quindi la nostra fetta di utenza quando andiamo a sceglierli. Di seguito, un elenco di colori e di emozioni che suscitano sul pubblico occidentale:

  • Rosso: Il colore della passione e dell’amore, che suscita anche rabbia ed eccitazione. Usiamolo con moderazione, sempre. E’ un potente catalizzatore di attenzione ma, se stiamo mirando ad un look classico e maturo, evitiamolo.
  • Arancione: Colore rinvigorente, si distingue dalla folla emanando energia ed è ottimo per un pulsante di invito all’azione.
  • Giallo: Cordialità, allegria. Attirerà l’attenzione del pubblico giovane.
  • Verde: Ambiente, freschezza, il verde, la ricchezza. Sigla un nuovo inizio ed è un bene per gli occhi.
  • Blu: Maturità, serenità, intelletto, freddezza, formalità, sicurezza, fiducia, chiarezza. E’ presente in più della metà di tutti i loghi.
  • Viola: Lusso, stravaganza, saggezza, femminilità. Ha un effetto calmante.
  • Rosa: Amore, femminilità, giovinezza. Tipicamente associato al femminile, vanta una gamma basata su tono e luminosità.
  • Nero: Mistero, esclusività, potere, lusso, modernità. E’ un colore tradizionale e il testo nero su sfondo bianco risulta è la migliore combinazione di colori possibile.
  • Bianco: Modernità, purezza, pulizia, semplicità, innocenza.
  • Marrone: Natura, mascolinità, tenacia, associato al legno e al cuoio. Bilancia i colori più forti e va bene per le trame e i colori di sfondo.
  • Grigio: Praticità e neutralità. Intensifica gli altri colori quando utilizzato come colore di sfondo.

12 – Manteniamo dimensioni ridotte dei file

creare banner - ridurre dimensioni immagini

Riguardo alle dimensioni dei file, più piccole sono meglio è; stando a ADwords di Google, meno di 150 kb. L’annuncio deve essere visto, è questo il suo scopo: quindi, per far questo e per evitare che gli utenti raggiungano il fondo della pagina prima di vederlo, si deve caricare il più velocemente possibile.

13 – Utilizziamo i formati corretti

JPG, PNG, GIF, HTML5. Per quest’ultimo, il designer solitamente lavorerà su Adobe Animate o Google Web Designer mentre, per i primi tre tipi, utilizzerà Illustrator o Photoshop. Gli annunci flash ormai sono estinti, quindi optiamo per altri formati di file immagine.

Pronti? Via!

Quelle appena lette sono alcune linee guida per la progettazione di banner ads, ma per creare degli ottimi annunci, e di successo, ci vuole pratica. Se non sappiamo dove mettere le mani valutiamo la possibilità di ingaggiare un professionista freelance.

Buona fortuna!

Informazioni Autore

Maniscalco Filippo

Blogger, copywriter, project manager. Propositivo e dedito al lavoro, gestisce ogni progetto con passione e dedizione. Appassionato di lettura, scrittura e musica. contatti
DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo