Envato Elements – Uno dei migliori servizi per applicativi digitali? (Recensione)

Condividi

SOMMARIO ARTICOLO – Chi lavora con i siti web in generale non può non aver già sentito parlare di Envato Elements, una piattaforma in abbonamento atta a soddisfare le esigenze di tutti i professionisti del web e che mette a disposizione qualsiasi tipo di risorsa digitale, come modelli, plugin, video e quant’altro. Oggi, con questa guida/recensione, andremo ad esaminarlo in ogni suo dettaglio, andremo a soppesarne i pro e i contro e a conoscerne i costi, in modo da sapere con anticipo le sue caratteristiche. Pronti? Andiamo!

Valutazione

4.6 / 5

  • Facilità di utilizzo – 4.8
  • Qualità dei prodotti – 5
  • qualità-prezzo – 4.8
  • Supporto – 5

Envato, con le sue altre “sette sorelle” – le altre sette directory di risorse ad essa associate – viene considerato a ragione il più grande fornitore di risorse digitali attualmente presenti al mondo. Le sue operazioni si sono ampliate negli ultimi anni tanto che, recentemente, ha avviato un mercato che abbraccia liberi professionisti, web builder, freelance, tutorial e corsi online.

Envato Elements – Cos’è?

La piattaforma consente, dietro abbonamento, la possibilità di scaricare – quante volte si desidera – risorse multimediali che includono grafica, temi WordPress, modelli, video e tanto altro ancora.

envato elements recensione

Envato Elements – Mi serve? Ne vale la pena?

Partiamo subito col dire che i prezzi delle risorse sono svariati: l’autore della risorsa in questione, quella da noi scelta, è in realtà colui che stabilisce il prezzo di vendita, anche se Envato addebita al venditore una commissione al fine di permettere a questi la possibilità di vendere tramite la stessa. Facciamo un piccolo esempio: nel caso ci servisse un bel tema presente su ThemeForest per 60 $; un plugin per WordPress su CodeCanyon che ne costa 30; una foto su PhotoDune per 5; conti alla mano sarebbe una spesa importante, ma se pagassimo 16.50 $ al mese un abbonamento con Envato Elements, piuttosto che pagare gli articoli uno ad uno ed effettuare, tra l’altro, più acquisti contemporaneamente, avremmo diritto all’accesso ad un grandissimo archivio di risorse digitali.

Ne vale la pena? Altroché se ne vale la pena…Assolutamente sì, specialmente se acquistiamo le suddette risorse con cadenza regolare.


Non solo l’archivio è variegato, spaziando tra musica, caratteri, foto d’archivio, temi, plugin, grafica, eccetera, ma gli abbonati ad Envato Elements potranno scaricare le risorse quante volte vogliono senza restrizioni (quindi possiamo scaricare la stessa risorsa più volte, tutte le volte che desideriamo.) Ecco perché questo servizio è in costante crescita, sia in termini di qualità e contenuti, sia in termini di popolarità.

Cosa otterremo dall’abbonamento ad Envato?

I non membri possono ovviamente entrare e spulciare tutte le offerte della piattaforma e conoscere le offerte da essa lanciate (il consiglio è quello di registrarsi, ci vogliono pochi minuti, perché Envato pubblica e aggiorna con una certa regolarità contenuti digitali gratuiti, a cui si può accedere facilmente dalla home page del sito)

Attualmente ci sono quasi due milioni di contenuti sulla piattaforma (circa 1,7 milioni di risorse digitali tra cui 22 mila icone; 46 mila loghi; 460 mila articoli di grafica animata; 110 mila file audio; 880 mila foto; 22 mila vettori; 15 mila modelli video; 5.900 font; 1.800 tra preset e action) e l’archivio di risorse atte al download e in costante evoluzione, tanto che settimanalmente vengono aggiunti due dozzine di migliaia di contenuti. Inoltre, per i membri sono disponibili anche infografiche, modelli e-mail sfondi immagine e la possibilità di accedere a tutorial e corsi su TutsPlus.

Se lavoriamo con WordPress, quindi se il nostro sito è costruito e gestito da WP, possiamo installare (lo consiglio vivamente) il plugin di Envato in modo da poter cercare nel loro cesto direttamente dal pannello admin di WP ed implementare i media nelle pagine e nei post. Nel plugin sono presenti inoltre template e template kit (rispettivamente 1.400 e 80) facili da utilizzare per mezzo di Elementor o Beaver Builder (se il nostro lavoro è prettamente da blogger, avremo accesso facile alle immagini stock per il nostro blog, facilmente piazzabili nei contenuti).

La qualità dei prodotti offerti è molto alta, tant’è che Envato vanta una rigida selezione degli articoli da includere nel proprio archivio, in cui entrano soltanto prodotti di elevata qualità (è bene sottolineare che molti elementi presenti sulla piattaforma, nonostante si possedesse un abbonamento, non sono disponibili per il download e questi riguardano i prodotti presenti, ad esempio, nel marketplace.)

Come trovare un articolo di cui ho bisogno?

Quando si parla di piattaforme come Envato Elements, la ricerca degli articoli di cui si ha bisogno a volte può essere un po’ più complicata; all’interno della libreria, è preferibile ordinare gli articoli o cercare specificatamente quello di nostro interesse, processo reso più facile da Envato per mezzo dei filtri di ricerca. Se fossimo consapevoli di ciò che vogliamo scaricare, la barra di ricerca presente in ogni pagina ci faciliterà il processo. Comunque, limitare la ricerca ad una specifica categoria ci aiuterà a snellire i tempi.

Il filtro è un modo eccellente per trovare le risorse preferite: selezionando una categoria, troveremo un elenco di filtri nella zona sinistra della pagina; l’elenco ci permetterà di migliorare la ricerca per mezzo degli elementi limitati delle sottocategorie selezionate.

Come posso abbonarmi a Envato Elements?

Come detto in precedenza, è naturalmente possibile accedere alla piattaforma e sfogliare sia gli articoli sia le offerte da essa proposte (la navigazione, la ricerca e la scrematura degli articoli è di libero accesso anche per i non membri. La differenza sta che il membro troverà il pulsante “download”, mentre il visitatore un invito a registrarsi).

Nella pagina di ogni prodotto troveremo una descrizione accompagnata dal suo scopo. Vi è la possibilità di visualizzare i file da includere in determinate applicazioni, quelli utilizzabili con gli elementi in questione e le loro dimensioni, informazioni che includono quelle sul colore tra le altre pertinenti (elementi che possiamo aggiungere alla nostra raccolta in modo che, ad abbonamento attivato, potremo trovare facilmente per dare il via al progetto a cui stiamo lavorando.) Per quel che riguarda i file video verranno visualizzati in anteprima in modo da poterli guardare prima di scaricarli, e la piattaforma fornirà informazioni sulla frequenza dei fotogrammi, loop, dimensione dei file e risoluzione di tutti i video.

La sua semplicità ci permette di scaricare gli asset desiderati senza passare da una pagina all’altra; facendo clic sull’elemento di nostra preferenza, aggiungerlo al progetto e scaricarlo. Tutti gli elementi presenti su Envato Elements, file video e immagini stock, sono in alta definizione e di alta qualità.

Licenza

Envato offre diritti commerciali in modo da poter utilizzare – e piazzare – comodamente e tranquillamente tutti gli elementi multimediali. Ogni volta che un determinato elemento verrà scaricato, in automatico riceveremo la licenza valida per il suo utilizzo e, nel caso volessimo usarlo di nuovo per un altro scopo, basterà semplicemente scaricarlo e registrarlo per lo scopo a cui è destinato. Otterremo ampi diritti commerciali in modo da utilizzarli serenamente sui nostri progetti di lavoro o personali. E nel caso decidessimo di annullare l’abbonamento, sì, non potremmo più scaricare altri articoli ma quelli già scaricati, registrati e utilizzati saranno ancora coperti.

envato elements recensione

Quanto costa abbonarci a Envato Elements?

A parte gli eBook e i corsi su TutsPlus, che potrebbero apparire come cose di poco conto ma che in realtà sono l’opposto, l’abbonamento ad Envato Elements consentirà l’accesso a milioni di elementi digitali, cinquanta milioni di immagini stock, licenza commerciale e possibilità di annullarlo in qualsiasi momento, a partire da 14.90 € escluse imposte (esiste sempre il vantaggio per gli studenti con lo sconto del 30% sul costo dell’abbonamento).

Conclusioni

Envato Elements non soltanto è la migliore piattaforma in circolazione per quel che riguarda i contenuti multimediali, ma offre garanzie e sicurezza, fattori che uniti insieme la rendono unica, e man mano che inizieremo con la navigazione tra i vari elementi e servizi offerti dall’abbonamento, avremo la certezza che il costo di quest’ultimo è ridicolo se comparato alla mole di materiale che avremo a disposizione. E per di più, non saremo vincolati da contratti e obblighi con la possibilità di annullarlo in qualsiasi momento!

Utilizziamo i media con regolarità?

  • Assolutamente sì, vale la pena abbonarsi ad Envato Elements; sia per la mole di articoli sia per le garanzie di qualità, sicurezza e di licenza offerte.

Utilizziamo i media di tanto in tanto?

  • Beh, è chiaro: se utilizziamo immagini, video e quant’altro soltanto poche volte allora no, conviene pagarli singolarmente e non pagare un abbonamento mensile per servizi o prodotti di cui non usufruiamo.

La qualità degli articoli è un altro aspetto da non sottovalutare: Envato ha un certo numero di elementi proprio per avere il tempo di supervisionarli, controllarli e garantire ai propri abbonati soltanto prodotti di alta qualità, senza che questi incappassero in immagini o video scadenti o di bassa qualità. Il servizio non è naturalmente per tutti; se il nostro lavoro ci “obbliga” ad avere sempre sottomano dei contenuti multimediali allora sì, assolutamente l’abbonamento ad Envato Elements è, a mio modestissimo parere, obbligatorio, ma se ci servissero di tanto in tanto allora varrebbe la pena acquistarli al momento del bisogno.

Informazioni Autore

Salvatore Maniscalco

Designer, sviluppatore, creativo. Nel settore della comunicazione dal 2008, gestisce i progetti con l'entusiasmo del primo giorno. Appassionato di scrittura, lettura e musica. Contatti
DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo