WP Mail SMTP 2.9 ̬ ora disponibile РTieni traccia delle aperture delle mail e click dei link interni

Condividi

WP Mail SMTP 2.9 – Nuova release con novità a dir poco interessanti

wp mail smtp - open email and click link tracking
La nuova release di Wp Mail Smtp by WP Form include una serie di features davvero interessanti. Scopriamole insieme.

WP Mail è uno dei plugin più interessanti in circolazione, certamente è in cima alla lista per quel che riguarda le mail in partenza dal nostro sito WordPress; tenerne traccia, avere la certezza che queste finiscano nella casella di posta in arrivi dei destinatari senza perdersi nelle cartelle spam, la verifica delle mail in uscita, avere certezza della validità di un indirizzo e-mail, un archivio personale con la memorizzazione delle e-mail in copia e molto, molto altro. Questo è WP Mail SMTP, plugin che vanta già oltre due milioni di download, quindi più di due milioni di siti che già lo utilizzano. Uno dei “figli” di Awesome Motive – lo stesso team che sta dietro a noi quali OptinMonsters e WPForms – con WP, che di fatto è il più grande ecosistema di risorse gratuite per WordPress. Il plugin è disponibile nella versione Lite, interamente gratuita, e Pro, con una valanga di privilegi e funzionalità. Questo articolo andrà ad esplorare proprio la versione Pro (e tutte quelle a pagamento, di cui la Pro è la versione base) e l’aggiornamento delle ultime ore, la 2.9, che incorpora una valanga di funzionalità interessantissime. Andiamo a scoprirle.

WPMail SMTP – Cos’è e cosa offre

Che si tratti di un blog, di sito web personale, di un negozio online o di un sito destinato a generare entrate, la comunicazione con l’utenza rappresenta il cardine, la base per il futuro del sito e di tutto quello che ruota attorno ad esso. Le comunicazioni con l’utenza e/o la clientela, avviene naturalmente per mezzo delle e-mail e la consapevolezza che queste vengano recapitate e vadano a finire nella casella della posta in arrivo è fondamentale.

Bene. Il plugin WPMail SMTP garantisce proprio questo, che le mail inviate dal nostro sito web arrivino correttamente al destinatario nella casella della posta in arrivo. Ma non soltanto: vantare un registro che tiene traccia di tutte le mail in uscita dal nostro sito web, con informazioni complete quali CC, oggetto, intestazioni, data di invio, eccetera; avere una traccia di tutti i contenuti in partenza dalle e-mail del nostro sito, comprese le informazioni personali (impostazioni che possiamo sempre e comunque disabilitare dal pannello di controllo); avere certezza della validità di un indirizzo e-mail al quale recapitare la posta; rispedire e inoltrare le e-mail e verificare la correttezza di quelle in uscita; debug durante lo sviluppo del sito; tenere una cronologia storica delle e-mail, nonché memorizzarle in copia andando a creare una sorta di archivio personale.

Una piuttosto ricca offerta con tantissima carne al fuoco, anche se quello che è realmente importante è la certezza che le e-mail vengano correttamente consegnate al/ai destinatari/o, e che queste finiscano nella casella “in arrivo”. Con questo plugin, che senza ombra di dubbio – e non è soltanto un mio parere ma quello di milioni di utenti – è in assoluto il migliore della sua categoria, questa certezza c’è ed è concreta. Le versioni a pagamento del plugin, partendo dalla “Pro”, vantano una serie infinita di ulteriori vantaggi, che sono stati ancor di più incrementati con il nuovo aggiornamento. Ma andiamo a vedere cosa implementa e quali vantaggi offre.

WPMail SMTP 2.9 – Le nuove funzionalità

Sono funzionalità davvero interessanti quelle apportate con la versione 2.9 del plugin, notizia arrivata direttamente dal team di WPMail SMTP: la possibilità di tenere traccia dell’avvenuta apertura delle e-mail da parte del destinatario della nostra comunicazione, nonché della certezza dell’avvenuta apertura, e al contempo la conferma del click da parte del destinatario nell’eventuale link interno incorporato da noi nelle e-mail inviate. Quindi, i clienti Pro, nel pannello di controllo avranno la scheda relativa ad ogni singola e-mail con tutta una serie di comunicazioni, tra queste troviamo “Opened” e “Clicked”, che comunicheranno in tempo reale se la mail è stata aperta e l’eventuale contenuto è stato o meno cliccato. Inutile stare qui a spiegare gli incredibili vantaggi derivati da queste consapevolezze. Per le aziende soprattutto, sono informazioni che equivalgono all’oro colato.


wpmail
In questo screen possiamo notare la scheda relativa ad una singola e-mail e una valanga di informazioni utili
quali, appunto, l’apertura e il click nell’eventuale link allegato.

Poniamo il caso avessimo un negozio o un qualche genere di attività (tra le tante altre cose, è molto importante avere la certezza che le e-mail relative agli ordini vengano correttamente consegnate e visualizzate), oppure realizzassimo dei corsi online e volessimo misurare i tassi di apertura sulle comunicazioni dei corsi più importanti, o gestissimo un sito WordPress e inviassimo, da questo, e-mail di vendita di servizi o prodotti; implementare sulla nostra piattaforma un plugin con tali funzionalità, potrebbe essere qualcosa di davvero rivoluzionario a livello economico, e darebbe anche la consapevolezza che le e-mail inviate ricevono o meno l’attenzione che noi reputiamo meritino.

Non ci sarà nessun bisogno di andare a modificare i modelli di posta o modificare i link, basterà semplicemente abilitare il monitoraggio dell’attività e saremo operativi, con il plugin che inizierà il suo lavoro: registrare le aperture, i clic avvenuti aprendosi in qualsiasi e-mail html in partenza dal nostro sito web.

Ovviamente, non si tratta delle sole funzionalità implementate con la nuova release; quella del resend, di inviare nuovamente una mail che per qualunque ragione non è stata recapitata e di cui ci verrà comunicato il mancato recapito, sempre dalla scheda informazioni relativa alla singola mail possiamo utilizzare la funzione “resend” e inviarla di nuovo direttamente dall’email log di WordPress. Non solo; se vogliamo, possiamo inviarla al destinatario precedente oppure ad un altro indirizzo e-mail, quindi modificare il destinatario della missiva. Inoltre potremo attivare una funzione di invio collettivo, al fine di inviare nuovamente più e-mail con un singolo clic ma senza alcun tipo di rallentamenti, a prescindere dal numero di e-mail che stiamo inviando di nuovo (non uso la parola reinvio perché non è prevista dal nostro vocabolario.)

Cosa accade se volessimo salvare le e-mail inviate dal nostro sito web in formato visivo piuttosto che in file di scrittura? Oppure se volessimo avere la certezza che i modelli di posta da noi scelti abbiano l’aspetto da noi desiderato? In buona sostanza, avere un formato visivo delle reali e-mail che abbiamo inviato ai nostri utenti/clienti? La risposta è il formato EML. Sempre per le versioni a pagamento (partendo dalla Pro), è stata implementata questa straordinari funzione, un prosieguo di livello di funzionalità precedenti già molto apprezzate dagli utenti e legate all’esportazione (o meglio, al formato di esportazione) precisamente in CSV e XSLX. Adesso, oltre a questi ultimi, sarà possibile esportare anche in EML e con qualsiasi client di posta, singole e-mail in formato EML. Nel caso di più e-mail, in un file zip possiamo esportare in blocco quante desideriamo in formato EML.

Per gli utenti multisito, quindi per coloro che possiedono più di un sito e vogliono utilizzare sulle loro creature questo plugin, è stata implementata una funzione importantissima, una chicca. Prima dell’aggiornamento, tutti i possessori di più siti dovevano switchare da un sito all’altro per controllare i registri e i log. Adesso, con la nuova versione questo limite è stato abbattuto e si potrà controllare il registro da un’unica posizione per mezzo di un menu a tendina dal quale si potrà visualizzare il sito prescelto: miosito.it, mionuovosito.it, eccetera.

Un’altra funzione interessante, che a gran richiesta veniva gridata sui forum, era quella del salvataggio degli allegati su WordPress, cosa che questa release rende possibile. Previa abilitazione, potremo salvare l’allegato che si salverà insieme all’originale della e-mail. A mio modesto parere si tratta di una funzionalità molto interessante, anche e soprattutto per coloro che vogliono -o devono – tenere una cronologia delle e-mail e degli allegati, senza la necessità di salvarli su altri supporti con tutti i problemi e la confusione che questo comporta. Se volessimo inviare nuovamente una e-mail con un allegato precedentemente archiviato con l’utilizzo della funzione di cui sopra, adesso sarà possibile anche questo.

Conclusioni

Imperdibile il plugin WP Mail SMTP , imperdibile la versione pro, specialmente dopo la nuova release e questa montagna di servizi implementati. Si tratta di un plugin che anch’io possiedo e di cui non posso più fare a meno. Il team, tra l’altro, come se già non bastasse fa sapere che le novità non sono finite qui e ne arriveranno delle altre nei giorni e nelle settimane a venire.

Informazioni Autore

Maniscalco Filippo

Blogger, copywriter, project manager. Propositivo e dedito al lavoro, gestisce ogni progetto con passione e dedizione. Appassionato di lettura, scrittura e musica. contatti
DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo