Rivoluzione Google: restyling dei loghi e la nuova suite Workspace

Condividi

Dentro Google Workspace, fuori G Suite

Workspace: con questo nuovo nome Google manda in pensione G Suite che passa il testimone, con nuove funzionalità – compresa una versione premium con diversi piani di pagamento pensate per le aziende – al nuovo fulcro dedicato alla produttività, cambiando anche pelle modernizzando i propri loghi.

(non è la sola che ha optato per questa scelta: da Intel ad Adobe sono diverse le aziende che hanno cambiato la propria immagine, ne abbiamo parlato in diversi articoli che puoi consultare qui).

google workspace

Intuizione causa COVID-19 ?

Probabilmente per avvicinarsi a Microsoft, sia per l’offerta del servizio premium che in termini di funzionalità del prodotto, o l’esigenza dei tempi che viviamo, causa incubo del COVID – 19 che ha obbligato l’utenza a optare più per lo smart working, Google ha deciso di rivoluzionare il suo hub produttivo lanciando Workspace.

Rivoluzione totale

La suite è dedicata alla produttività, condivisione e lavoro di squadra, attualmente disponibile per l’utenza business ma presto disponibile per tutti, rivoluziona completamente l’esperienza del servizio offerto segnando una pietra miliare (citando l’analista senior dell’azienda Raul Castanon) riunendo – tra le tantissime novità – tutte le app di Google, come:

All in one

Presentazioni, Drive, Documenti, Gmail, Meet, Calendario (eccetera) che si integrano radicalmente rispetto a G Suite, offrendo una semplicità d’uso e un’interfaccia più easy per districarsi tra i vari strumenti a disposizione.


I suggerimenti quando si menziona un collega, i chip intelligenti, o portare la video chat in altre applicazioni come Slides – non solo, ma anche in Docs e Sheets ad esempio.

Nella video chat sarà anche possibile la creazione di documenti – la picture in picture, sono soltanto alcune delle tantissime novità della nuova suite di casa Google.

Prezzi e piani

15,60 al mese il piano Business Plus, appena introdotto, che in più offre – rispetto al suo piano Standard – la possibilità di aumentare il numero degli utenti nel corso di una video riunione e maggiore spazio di archiviazione.

4,68 al mese, invece, per il Business Starter e 9,36 per il piano Standard. Vi ̬ anche il piano Business Enterprise Рil maggiore Рche richiede il contatto con il team di vendita per info sul prezzo.

Novità a tema estetico

Le novità in casa Mountain View passano anche dai loghi: più minimal, proiettata verso uno stile più moderno è l’app Gmail, che adesso indossa una “M” con i colori dell’azienda (Google era intenzionata ad eliminarla del tutto ma i cambiamenti radicali non hanno soddisfatto i gusti del team coinvolto;

la nuova suite workspace di google

La M e i colori sono stati una sorta di base di partenza dalla quale il team ha poi sviluppato l’idea), avvicinandola ad Home, Foto e Maps già precedentemente aggiornati;

Si riprendono i colori del brand, cosa che prima non accadeva, e risultano (tutte) molto pulite ma meno intuitive rispetto alle precedenti, tant’è che messe una accanto all’altra portano qualche difficoltà nella distinzione anche se Javier Soltero, a capo di Workspace, la vede come “un’esperienza più utile, connessa e flessibile”.

Informazioni Autore

Maniscalco Filippo

Blogger, copywriter, project manager. Propositivo e dedito al lavoro, gestisce ogni progetto con passione e dedizione. Appassionato di lettura, scrittura e musica. contatti
DESIGNTEGRATOR.COM | © 2020 | Cookie e Privacy | Agenzia Grafica - Sede di Palermo